Tu sei qui: Home Il Comune Uffici e Servizi Stato Civile - Anagrafe Richiesta di Residenza comunale

Richiesta di Residenza comunale

Cosa occorre

  • carta identità
  • codice fiscale;
  • patente e targhe automezzi intestati alla persona fisica;
  • passaporto e permesso di soggiorno valido (per i cittadini stranieri);
  • eventuali certificati di nascita e di matrimonio debitamente tradotti e legalizzati (per i cittadini stranieri).

Istruzioni per la compilazione

Immigrazione: un componente maggiorenne della famiglia che ha trasferito (immigrazione) la propria residenza nel Comune, munito di tutti i documenti sopra richiesti, rende dichiarazione presso L’Ufficio Anagrafe e la sottoscrive (nel caso in cui si aggreghi ad una famiglia già esistente un componente di quest’ultima dovrebbe essere presente per l’accettazione).
Dopo il controllo dei Vigili il comune provvederà d’ufficio a trasmettere la richiesta di cancellazione al comune di precedente abitazione. A pratica conclusa il comune comunicherà al richiedente l’esisto della sua richiesta ed informerà la motorizzazione per l’aggiornamento dell’indirizzo sulla patente di guida e sul libretto di circolazione.
Per chi entra a far parte di convivenze (Residenze Sanitarie Assistite, Stazione Carabinieri, ecc.) la dichiarazione per nuove iscrizioni anagrafiche o per i cambi di indirizzo deve essere resa dal capo convivenza (i documenti da presentare sono sempre gli stessi).

Trasferimento dal comune in un altro comune(emigrazione): recarsi con i documenti sopra descritti al nuovo comune di residenza.
I cittadini italiani residenti nel Comune, o che sono nati nel comune, o che hanno parenti residenti o nati nel comune, che permanentemente espatrino in un altro stato possono rivolgersi al competente consolato per l’iscrizione all’AIRE (anagrafe italiani residenti all’estero)

Per i cambi di indirizzo all’interno del comune: deve essere resa da un componente maggiorenne, per tutta la famiglia, dichiarazione presso l’Ufficio Anagrafe presentando patente di tutti i membri della famiglia e targhe intestate.

Ufficio di riferimento

Destinatari

I cittadini italiani e stranieri che hanno stabilito la loro dimora abituale nel territorio del comune. La richiesta deve essere presentata da chi ne ha interesse (maggiorenne) al momento in cui effettivamente si dimori nel comune e in quella determinata casa (la richiesta è sottoposta al controllo dei vigili urbani).

Termini e scadenze

L’attivazione della procedura avviene al momento della richiesta.

I tempi di conclusione della pratica sono legati alla cancellazione dall’Anagrafe del Comune di provenienza.

Il cittadino riceverà una lettera dove gli sarà comunicata l’isc.

L'ufficio fa i seguenti orari:

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Costi

gratuito

Normativa

Legge 24.12.1954, n. 1228
D.P.R. 30.05.1989 n. 223

Azioni sul documento